Seguici su...

Find Festival dell'ambiente on Facebook

sostenibilità

Tu sei qui

Non solo green. Il Festival dell’Ambiente si veste di arcobaleno

Mancano poco meno di due settimane alla quinta edizione del Festival dell’Ambiente che dal 27 al 29 Maggio 2016 tingerà il centro della città di Bergamo con i colori della sostenibilità. Proprio dall’arcobaleno nasce l’idea del nuovo logo dell’evento, nel segno della condivisione di personalità, idee e attività.

Condivisione, cioè…

Convegni, sfilate, laboratori e il tema del riciclo e riutilizzo di materiali, scelto per l’edizione 2016. Il disegno di un abbraccio creato da sagome umane, ognuna di colore diverso, genera intersezioni di nuove tonalità: come a voler suggerire che se “da cosa nasce cosa”, dall’incontro di menti e idee differenti possa generarsi nuova vita, ma soprattutto energia fresca e genuina.

Siamo certi che tra i protagonisti e partecipanti al Festival dell’Ambiente 2016 la condivisione non mancherà, abbracciando la sostenibilità in ogni sua possibile sfaccettatura.

La sostenibilità è un arcobaleno di intenzioni

Sostenibilità, risparmio energetico, riciclo di materiali e il loro riutilizzo suggeriscono le buone prassi di sfruttamento dell’energia. Essere green non significa solo accedere o utilizzare risorse rinnovabili nella normale quotidianità, ma attuare comportamenti sostenibili. Le aziende e associazioni che da anni partecipano o intraprenderanno la nuova avventura del Festival per la prima volta, si impegnano direttamente in attività come smaltimento, risparmio energetico e rispetto dell’ambiente. Nel loro piccolo interpretano e vestono di green comportamenti e attività, anche rivolte al personale aziendale. Benessere, sicurezza e comfort rappresentano, per i nostri partner e per ogni realtà partecipante, una certezza.

Di nuovo torna a galla la necessità di condividere: nuove tecnologie, valori e opportunità per una produzione sostenibile. La sostenibilità nell’edizione 2016 del Festival dell’Ambiente:

  • è un “marchio” che distingue molte imprese presenti sul nostro territorio

  • è un modo di vivere e comportarsi

  • è il riuso di materiali di scarto riportandoli a nuova vita

ma soprattutto è la promozione di un’economia circolare che non ama lo scarto, ma accoglie in un abbraccio la possibilità di trasformare il vecchio in nuovo…il grigio nei colori dell’arcobaleno.

Impresa edile Poloni: saper costruire per creare valore

Iniziò quasi dal nulla, nel lontano 1965 l’avventura imprenditoriale dell’attuale legale rappresentante Signor Sperandio Poloni, quando dopo vent’anni di lavoro alle dipendenze decise di mettersi in proprio fondando l’Impresa Edile Poloni.

L’azienda, oltre a presidiare con esperienza e professionalità il mercato edilizio tradizionale, grazie all’esperienza e alla professionalità conquistate sul campo ha raggiunto un ruolo di primo piano nel delicato settore della ristrutturazione di edifici ad alto valore storico e architettonico, restaurando monumenti di pregio assoluto.

La solidità economica di una realtà aziendale profondamente radicata sul territorio e la reputazione conquistata in cinquant’anni di attività fanno dell’Impresa Poloni un interlocutore altamente qualificato in materia di costruzioni.

Saper misurare le proprie forze, conservare un approccio umile, capire l’importanza del sacrificio, valorizzare il lavoro di squadra, rispettare l’ambiente, se stessi e gli altri, queste sono le virtù necessarie per raggiungere le vette più alte e godere appieno della soddisfazione di vincere le sfide più ardite. Il mondo della montagna imprime indubbiamente un marchio indelebile nella concezione edilizia di Poloni, orientandolo verso valori qualitativi molto stringenti che ambiscono solo al meglio.

L’azienda Poloni è andata oltre i canoni edilizi tradizionali, promuovendo un’accurata riflessione sulle ripercussioni ambientali del modello edilizio classico e orientandosi verso parametri a ridotto impatto ambientale, in grado di preservare le risorse anche per le future generazioni.
In un continuo processo di sviluppo, la società ha conseguito la certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2008 e, tra le prime aziende edili in Italia, ha ottenuto “naturalmente” più di dieci anni fa la certificazione ambientale UNI EN ISO 14001:2004.

Vieni a scoprire il mondo Poloni il 16-18 maggio al Festival dell’Ambiente!

 

 

Grafinvest, l’ecotipografia che dà voce ai pensieri ecologici

Nata nel 1995, l'Ecotipografia Grafinvest è cresciuta in un’ottica di equilibrio e sostenibilità, scegliendo di seguire una politica di business sostenibile per offrire ai clienti strumenti di comunicazione a basso impatto ambientale senza pregiudicare la qualità dello stampato e soprattutto senza aumento dei costi.

Grafinvest Ecotipografia partecipa e promuove diversi eventi green nel territorio di Bergamo, con lo scopo di favorire la cultura del rispetto ambientale e della eco-sostenibilità. Sempre in quest’ottica Grafinvest ha previsto una serie di uscite sul mensile freepress Bergamo Sostenibile, mettendo a disposizione delle persone che lo vogliono utilizzare lo spazio normalmente utilizzato per la pubblicità. Il Green Box é una piazza virtuale nella quale tutti possono esprimere il proprio pensiero per migliorare Bergamo in chiave green, semplicemente scrivendo“Cosa è per te l’ecologia” sulla pagina facebook dell’Ecotipografia. Le frasi più belle saranno pubblicizzate su Bergamo Sostenibile.

Al centro di ogni attività Grafinvest c’è infatti il rapporto con le persone, perché la dimensione umana rappresenta da sempre un punto imprescindibile per l’ecotipografia di Treviolo. Seguendo il concetto giapponese di Qualità Totale, che si sta diffondendo anche in Italia, Grafinvest pone prima di tutto la soddisfazione del cliente e il miglioramento continuo del prodottto/servizio.

Per questo negli anni Grafinvest ha introdotto nel proprio processo produttivo una serie di Best Practices atte a mitigare e ridurre l’impatto ambientale tipico delle tipografie tradizionali.

Grazie alla certificazione FSC® (Forest Stewardship Council®) ottenuta nel 2009, Grafinvest può marchiare con il logo FSC® i prodotti dei clienti, trasferendo un valore aggiunto di comunicazione ambientale: i clienti beneficeranno di un'immagine aziendale attenta alle tematiche ambientali, argomento sempre più attuale e sentito.

Grafinvest ha ricevuto neglia anni diversi prestigiosi premi: il Premio Innovazione amica dell'ambiente, prestigioso riconoscimento promosso da Legambiente e Regione Lombardia, un "osservatorio" sulla via italiana alla Green Economy; il Premio Odysseus, Sezione “Ambiente ed Energia” conferito da Confindustria con la  partecipazione del Presidente Emma Marcegaglia; il Premio migliori prassi aziendali, attribuito da Unioncamere Lombardia e Camera di Commercio di Bergamo.

Da marzo 2011 Grafinvest ha inoltre deciso di investire nel fotovoltaico installando sul tetto della sede un impianto fotovoltaico capace di soddisfare il fabbisogno energetico per la produzione degli stampati. Un altro passo verso la sostenibilità che ha permesso di offrire ai propri clienti strumenti di comunicazione 100% green.

Scopri Grafinvest e la simpatica mascotte rana Carlotta al Festival dell’Ambiente e ricordati di dire “Cos’è per te l’ecologia” sulla pagina Facebook!